Home > Il Karate > Lo Stile > Il Fondatore

Hironori Otsuka

Immagine

(1892-1982)

Fondatore del Wado-Ryu Karate-do

”Il karateka deve sempre ricordarsi delle tre vere verità, elementi vitali del karate: Il cuore, lo spirito e la forza fisica”.

Hironori Otsuka, fondatore del Wado-Ryu Karate-do, nasce il 1º giugno 1892, a Shimodate, prefettura d'Ibaragi, vicino a Tokyo. Il suo vero nome è Kou. Il nome Hironori sarà usato solo nelle arti marziali. Sua madre Sato discende da una famiglia di guerrieri. Suo padre Tokujiro è un ottimo medico pediatra, laureato presso l’università di Jikei, ritenuto l’ateneo migliore del tempo. E’ il secondo di quattro figli in una famiglia particolarmente benestante. Il piccolo Otsuka ascolta lo zio di sua madre, un guerriero Samurai, e le sue eccitanti imprese lo incitano a studiare le arti marziali.

Nel luglio del 1922, dopo anni di pratica intensiva di jujutsu, e pensando di trovarvi degli elementi complementari per progredire nella sua arte, inizia l’apprendimento del Ryu kyu Karate Jutsu, futuro karate Shotokan, sotto la guida del Mº Gichin Funakoshi che lo invita nel suo dojo di Tokyo: il Meishojuko Dojo. Gli afferma che conosce quindici kata e che la progressione dipende dalla qualità dell'allenamento di ognuno. Hironori Otsuka, diventato allievo di Gichin Funakoshi apprende i quindici kata in un anno e mezzo, e, dal suo punto di vista d'esperto in jujutsu, giudica che esistano in ognuno di questi kata degli elementi inapplicabili in combattimento

Nel 1925, Hironori Otsuka inizia la specializzazione nel trattamento delle ferite occasionate nelle arti marziali.

Nel 1927, a seguito della morte di sua madre, e diplomato in medicina tradizionale, lascia la banca per dedicarsi più intensamente alle arti marziali, diventando l’assistente principale del Mº Funakoshi.

Il karate jutsu, su raccomandazione di Jigoro Kano, è invitato ad una grande manifestazione nel dojo del Palazzo Imperiale, ma per essere accettato nel budo giapponese, Funakoshi sa che non basta eseguire dei kata. Hironori Otsuka, forte della sua esperienza, elabora una serie di kata di difesa contro un avversario armato di spada. In seguito a questa dimostrazione molto apprezzata, una decina di università si rivolgono all’insegnamento di G.Funakoshi e H.Otstuka, che continua sviluppare molti yakusoku-gumite (esercizi di combattimento convenzionale, a partire dai modelli del jujutsu.

Otsuka Sensei, che vuole sviluppare il suo karate più sul combattimento, comincia ad avere disaccordi con Funakoshi Sensei che lo trova troppo rischioso visto la natura del karate, basata su tecniche mortali. Avere un allievo come Otsuka è un arricchimento per Gichin Funakoshi, ma le divergenze fra le loro due personalità sono presenti dall’inizio e l'equilibrio che stabiliscono in un primo tempo resta precario. Questo equilibrio si rompe dal momento in cui, agli occhi di Funakoshi, l’iniziativa d'Otsuka appare eccessiva. In effetti, Hironori Otsuka comincia a risentire la necessità di fare degli esercizi di combattimento libero prendendo modelli dalla boxe, o dal kendo. Questa evoluzione è naturale per Hironori Otsuka che ha già praticato per molti anni lo jujutsu dove i kata sono una preparazione al combattimento, mentre è inammissibile per Funakoshi che comincia allora a criticare Otsuka: « modifica l'essenziale del karate apportandoci troppi elementi di jujitsu ».

A causa delle insormontabili divergenze d’opinione riguardo alla metodologia d’insegnamento del karate Hironori Otsuka che predilige l’addestramento con avversari attraverso i kumite, si allontana da Gichin Funakoshi che predilige invece unicamente l’addestramento attraverso i kata. Continua ad elaborare la sua arte fusionando tutto quello che sa del karate con, forte della sua lunga esperienza, lo jujutsu, quindi addattando le tecniche d'atemi, e modificando le tecniche di karate, crea un suo proprio stile. Alcuni gruppi di studenti lo seguono preferendo il suo metodo. Vogliono provare l'efficacia del karate in combattimento, cosa vietata da Gichin Funakoshi.

Nel fratempo Hironori Otsuka incontra un adepto di kendo chiamato Y. Konishi che segue una direzione parallela e tenta d'avanzare nella via del karate integrandoci i principi del kendo. Diventono presto amici e la loro collaborazione continuerà per sempre. Y. Konishi creerà più tardi la scuola di karate Ryobukai la cui attività si perpetuerà mantenendo la sua qualità, ma senza conoscere una grande espansione.

Nel 1939, si dice seguendo il suggerimento dei suoi allievi, cambia il nome del suo stile da “Shinsu Wado Ryu Karate Jutsu” a “Wado Ryu”, nome che è stato tramandato fino ai giorni nostri. Nello stesso anno partecipa al “festival dei vecchi stili” organizzato al Butokuden di Kyoto dal Butoku-kai, e registra ufficialmente il suo stile insieme a Shotokan, Shito-Ryu e Goju-Ryu. E’ il primo stile di karate ufficialmente riconosciuto in Giappone, e tra i fondatori delle quattro principali scuole di karate, Hironori Otsuka è il solo a non essere originario di Okinawa

Nel 1940 Otsuka Sensei organiza la "All Japan Karate-do Federation" per promuovere il karate attraverso il mondo. Qualche anno dopo, in pieno periodo di guerra, ottiene il titolo di Kyoshi (maestro di secondo grado).

Nel 1944, è nominato dal Dai Nippon Butokukai: Shuseki Shihan “Gran Maestro”